Festa della Lumassa

  • Alla libreria Ricarello, Sabato 29 Ottobre 2016, con un po’ di tremarella andremo alla scoperta di una delle tradizioni più antiche legata al folklore polesano: la Lumassa.

    Grazie ai preziosi insegnamenti e consigli del Professore Paolo Rigoni racconteremo ai bambini una meravigliosa leggenda che già i nostri nonni (e i nonni dei nostri nonni), quand’erano piccoli, conoscevano.

    Insieme costruiremo la nostra piccola e luminosa Lumassa, andremo a caccia di caramelle (…e vedremo se saranno guai), leggeremo insieme un libro mostruoso e poi, con i denti che batteranno dalla paura, faremo una spaventosa merenda.

    Coraggio allora bambini! Vi aspettiamo alla Ricarello in Corso Vittorio Emanuele n.15, Adria (Ro). Dalle ore 17:00 e fino alle 18:30 ci divertiremo come matti a spaventarci tutti quanti!

    Per bambini dai 5 anni. Costo 8,50 euro, tutto incluso. I posti sono limitati, è necessaria la prenotazione chiamando al numero 0426 40918.

    “Nelle notti scure e senza luna di fine ottobre, la sera dei Morti precisamente, la gente scorgeva sul Po un lume flebile che ondeggiava sull’acqua”. “Le lumasse erano anime che si manifestavano sotto forma di palla infuocata che si muoveva a zig zag, avanti e indietro, per impaurire i viaggiatori notturni. La lumassa si piazzava al centro del sentiero e costringeva il ritardatario a fermarsi o deviare il suo cammino. Poteva materializzarsi sorgendo improvvisamente da un corso d’acqua, da un bosco o semplicemente da un filare di pioppi che costeggiavano lo stradone per arrivare a casa. Spesso comparivano di tra le siepi”. Testo tratto da uno scritto di Paolo Rigoni, Presenze mitiche nel folklore polesano – in Atti del Convegno di Studi Etnografie intorno al Polesine in epoca moderna e contemporanea, Minelliana, Rovigo, 2002, pp. 252-259 (Clicca qui per andare alla scheda di approfondimento).

Categorie